Nel precedente post vi avevo promesso di parlare della moda attraverso i social. Eccoci qui. Quando in tv o nei giornali si parla di social network si pensa a qualcosa di molto democratico e partecipativo dove ognuno, anche il meno competente, dice la sua… In realtà, almeno in questo caso, le cose stanno diversamente.

Il regno della moda e delle ultime tendenze social è Instagram. Per chi non lo conoscesse… No, lasciamo stare, se non lo conoscete vuol dire che avete sbagliato sito. Dicevo Instagram, social dell’immagine per eccellenza, dove la foto occupa il 75% del post e il commento il rimanente quarto, è il luogo incantevole dove le tendenze si lanciano. E le regine di questo luogo fatato sono loro: le socialite o fashion blogger che dir si voglia. Chiara Ferragni &co per intenderci.

                           FullSizeRender 2                                   FullSizeRender

Apriamo una parentesi di cavolacci miei. Nel 2007, ovvero una decina di anni fa (un’era glaciale nel fashion system), mi trovavo a fare uno stage a Parigi in un giornale femminile che non citerò (ma sì citiamolo, Marie France, gruppo Marie Claire). Visto che ero stata mooolto servizievole distribuendo la posta a tutte le redattrici, rimettendo a posto l’archivio in ordine alfabetico e scrivendo (alleluia) qualche breve articolo di attualità, mi regalarono un invito per la sfilata di Hermès. Per me era come se mi avessero regalato la luna!!! L’invito era a nome della direttrice del giornale, che ne aveva ricevuti altri 336 e se ne fregava un po’. Posto in prima fila. Accanto a me, le altre redattrici dei più famosi giornali di moda distoglievano lo sguardo dalle favolose creazioni indossate da altrettante favolose creature che passavano sotto i nostri occhi a solo qualche metro… E loro? Annoiate, sbuffavano e chiacchieravano tra di loro come neanche tra i banchi di scuola quando in cattedra c’è la supplente. Quando mi hanno chiesto se la sfilata mi fosse piaciuta e io avevo le lacrime agli occhi tipo in Pretty Woman quando la portano all’Opéra, mi hanno guardato di sbieco, aggrottando le sopracciglia. “Poveretta!” Avranno pensato.

Ebbene, neanche dieci anni dopo, quelle redattrici sono state sbalzate dal first row del défilé in fondo alla sala. Perché in prima fila ci sono arrivate loro!!! Le fashion blogger. Che sono giovani, entusiaste e appassionate, che non lesinano complimenti e commenti ditirambici ma soprattutto che fanno belle foto coi loro Iphone ultima generazione e che le postano IN DIRETTA (mentre per vedere gli abiti di una sfilata su di un giornale di moda ti tocca aspettare che esca in edicola) sui social network. Principalmente su Instagram. E in fatto di like, fanno meglio delle marche stesse, meglio senza dubbio delle redattrici di moda che, sempre convinte di detenere IL SAPERE in fatto di moda mentre chi sono quelle lì, sono diventate ormai dei fossili viventi.

                                      FullSizeRender 3               FullSizeRender 4

Le citiamo, le fashion blogger (le redattrici di moda chi le conosce???) poi ne riparleremo di post in post perché sarebbe impossibile ignorarle visto che oramai la moda la fanno loro. Loro si chiamano: Nicole Warne, Candela, Gala Gonzàlez, Tina Leung, Eleonora Carisi e, last but not least, la più famosa di tutte: Chiara Ferragni!!!

Nota bene: Grazia ha dedicato alle fashion blogger una delle sue ultime copertine e un articolo di 14 pagine dal titolo “Noi, che abbiamo fatto la rivoluzione”. Fate un po’ voi…

Copertina Grazia