Eccomi di nuovo qui,
stavolta volevo parlarvi di una cosa che tocca il make up ma non è l’argomento principale.

Quali sono le mie ispirazioni? Sicuramente ognuno si lascia ispirare da qualcosa o qualcuno e questo ci fa capire tanto delle persone. La nostra anima può vibrare grazie a moltissimi input che possono arrivare da ogni dove.
La prima cosa che mi viene in mente è quando mi perdo su YouTube e, in mezzo a mille cose inutili, trovo persone come Lavendaire: una ragazza che parla di argomenti super power ma con grande semplicità. Nei miei momenti no, riesco sempre a scovare un suo video che mi ridona energia e qualche consiglio per modificare e migliorare me stessa e il mio lavoro.
L’ispirazione spesso la trovo grazie al Control Journal. (Se non sapete cos’è, scopritelo il più in fretta possibile perché vi cambia veramente la vita.) Iniziate ad avere una percezione di voi stessi, a conoscervi, ad aumentare la vostra creatività ed ad avere le idee chiare nere su bianco.
I libri sono stati i miei migliori amici fin dall’infanzia. Avendo una fervida immaginazione, partecipavo (e partecipo) ad ogni narrazione in prima persona. Ho viaggiato con il Piccolo Principe, ho vissuto avventure con Pippi Calzelunghe e mi mi sono innamorata con Piccole Donne. L’unico però che è riuscito a farmi viaggiare, immaginare colori, odori, luoghi e personaggi, con l’aggiunta di amore, giustizia ed evoluzione è sicuramente la saga di Harry Potter (sì lo so, credete che sia per bambini, ma fidatevi, non è così).

Risultati immagini per il piccolo principe     Risultati immagini per pippi calze lunghe libro   Risultati immagini per piccole donne libro

 

Risultati immagini per harry potter libro

 

Traggo ispirazione dall’arte in generale, ma ci sono artisti che conquistano il tuo cuore, che riescono a far vibrare ogni angolo della tua anima.
I pittori preraffaeliti, per esempio, nei loro quadri mi riportano ad una fiaba. Raffigurano spesso soggetti femminili, sensuali ed eleganti. Canone base di bellezza, la delicatezza e la luminosità dei loro volti che cerco di riportare quando trucco ogni persona.

Risultati immagini per preraffaelliti  Risultati immagini per preraffaelliti

Monet, invece, mi trasmette con i colori, le scelte delle nuances sono sempre armoniche e le pennellate colgono l’attimo fuggente. L’uso puro del colore, la luce naturale, Monet percepisce tutto come un flusso continuo, niente di stabile ma tutto in costante mutamento. Questa è la vita, continuo mutare, e nei suoi quadri ritrovo il mio pensiero, quella fuggevolezza alla base di ogni cosa ma che ti dà la capacità di evolvere e raggiungere i tuoi obiettivi.

Risultati immagini per monet

Tra i make-up artist più famosi, il mio punto di riferimento è sicuramente Alex Box. Oltre alla bravura indiscussa, di lei amo il suo processo creativo ed il suo essere se stessa, unica e diversa in ogni momento.

Risultati immagini per alex box  Risultati immagini per alex box
Altra truccatrice di indubbio talento è Celine Bernaerts. L’ho scoperta per caso su Instagram e me ne sono innamorata quando ancora i suoi follower non erano tanti come ora. La trovo una ragazza capace, creativa e alla ricerca di nuove sfide ma sempre naturale, anche nei make-up più creativi. Questo ormai risulta una rarità su un social come Instagram, dove sembra essere in corso una gara a chi usa più prodotto e in numero maggiore, creando make-up sempre uguali e photoshoppati. Celine, invece, risulta essere una delle poche con una manualità delicata, precisa e da vera truccatrice.

Risultati immagini per celine bernaerts  Risultati immagini per celine bernaerts   Immagine correlata

La musica è un’altra fonte d’ispirazione, di cui io sono una pessima conoscitrice. La mia relazione con la musica è altalenante perchè spesso amo il silenzio e non ascolto un unico genere. Quando ho bisogno di concentrazione ascolto la musica classica, mi calma e mi focalizza. Quando ho bisogno di leggerezza ed energia passo dalla musica ska a canzoni anni’80. In generale,la musica che crea più connessione con la mia creatività è sicuramente la musica folk.

 

Come avrete capito l’ispirazione si trova ovunque e l’arte, la bellezza sono le chiavi delle emozioni che donano fuoco a tutto. Ma cosa ci spinge ad alzarci dal letto tutti i giorni e a non cadere nella trappola della società di oggi che vuole, nella ripetizione meccanica e nel lavoro fisso, la nostra fede? Per me è la fede nell’amore, nell’imparare a conoscermi ed accettarmi, nel comprendere ogni giorno qualcosa in più di me e ritrovarlo nelle relazioni con gli altri. Capire che una cosa che ci infastidisce in realtà non è altro che un punto buio su cui far luce per poterlo vedere chiaramente e amarlo così com’è o cambiarlo se ci è possibile.
L’arte ci ricorda l’unicità e, a differenza del mondo moderno, trovo sia l’unica qualità fondamentale. A patto di saperlo enfatizzare. Inutile adeguarsi agli altri, non potremo mai fare le stesse cose che fa un’altro, e crederemo sempre di non essere abbastanza. Meglio iniziare a conoscerci e ammaliare tutti con le nostre uniche capacità.