Oggi non inizio il post nel solito modo, non vi saluterò come mio solito con il nomignolo che tanto amo di “Topette”, ma vi saluterò così:

Ciao Donne,

ma non donne con la minuscola, io lo voglio scrivere con la iniziale grande, quella D che sovrasta tutto e che fa capire tante cose. Come sono tante le cose a cui non pensiamo se non quando ci toccano da vicino ed allora tutto cambia.

In queste righe vi voglio raccontare della mia esperienza con l’associazione “La Forza e il Sorriso”, un nome perfetto per loro.

imgres

Sul sito trovi questa descrizione:

“La forza e il sorriso è un programma completamente gratuito dedicato a donne sottoposte ai trattamenti oncologici. Lo scopo è di aiutarle a migliorare il proprio aspetto fisico durante e dopo le cure.”

Forse a prima vista potrebbe essere questo lo scopo, e sarebbe anche un ottimo scopo, ma io ci vedo molto di più…

Si pensa sempre al trucco come a vanità, o a una maschera per nascondere chi si è realmente e credo che ci sia qualcuno anche che si ritrovi in queste categorie. Come per ogni storia ci sono due campane, questo è solo un lato, quello forse più superficiale, del mondo del make-up.

Il trucco ci dà la possibilità di sperimentare, di conoscerci, di ritrovare una sicurezza che avevamo perso e in alcuni momenti della vita, può addirittura cambiare il modo di approcciarci ad un problema. In quei momenti un sorriso può davvero cambiarti la vita, guardarti allo specchio e, sentirti bene con te stesso, può darti la forza di combattere.

Ho cercato per molto tempo il modo di utilizzare la mia passione per aiutare gli altri. Ho contattato ospedali e associazioni. A volte non era possibile, a volte non capivano di cosa stessi parlando … Un giorno vagavo su Facebook e ho letto un post di Roberta (Robyberta Smilemaker) sulla sua esperienza all’ospedale Bellaria di Bologna. Non feci in tempo a finire di leggere che ero già in contatto con l’associazione, avevo firmato i documenti e avevo preso appuntamento per il primo incontro. E’ passato un anno e mezzo da quel giorno, e di incontri ce ne sono stati altri, ma le emozioni sono sempre uniche. Tre ore in cui una lezione di trucco diventa una chiacchierata tra amiche. Con semplicità si conoscono persone sempre nuove ma che in comune hanno due cose: la forza e il sorriso.

Donne che la vita ha cercato di spezzare, ma si sono rialzate più forti di prima, hanno preso in mano la loro vita e combattono ogni giorno. Donne energiche che spazzano via la malattia come un tornado e accolgono la vita con un sorriso e uno sguardo pieno di forza e consapevolezza. Ogni donna che ho conosciuto era unica e mi sono sentita onorata di fare parte, anche solo per 3 ore, della vita di ognuna di loro.

In teoria sarei io la volontaria che insegna a truccarsi a queste splendide Donne, ma, come per magia, mi ritrovo ad essere sempre un’allieva avida dei loro insegnamenti, che non danno a parole ma con la loro sola presenza, esprimendo loro stesse e condividendo con il gruppo le proprie difficoltà.

La prima Donna che si tolse la parrucca di fronte a me mi lasciò senza parole, con la naturalezza di chi si toglie gli orecchini, aveva detto addio all’emblema della femminilità con una forza che nessun uomo potrà mai capire. Ho scoperto nei loro volti il vero valore delle Donne, la forza che si nasconde dietro a dei corpi a volte fragili, dietro all’amore per la propria famiglia, la capacità di spostare montagne che rendono le Donne la vera meraviglia del mondo.

Wonder Woman esiste davvero e si trova dentro ognuna di noi!